Il divorzio breve non è legge, lo è la negoziazione assistita. Tutt'altra cosa!

divorzio breveProsegue lo sciopero della fame per il divorzio breve a cui hanno aderito circa 2000 cittadini ADERISCI ANCHE TU. Intanto è bene spiegare che il c.d. divorzio facile annunciato dalla stampa non è il divorzio breve! Ricordiamo cosa è passato alla Camera e cosa continua a rimanere bloccato tra le pastoie politiche in Senato...LEGGI TUTTO

Intervista a Diego Sabatinelli sull'iniziativa nonviolenta radicale per il divorzio breve

Sciopero della Fame per divorzio breve oltre 1800 cittadini con la LID

 divorzio breveE’ stato dato il via ad uno sciopero della fame collettivo che già registrava in partenza l’adesione di 1400 cittadini, oggi ne conta quasi 1800 -FIRMA PER ADERIRE-. Si chiede al Senato una svolta all’iter per il divorzio breve ormai arenato da giugno in commissione dopo che la Camera a grande maggioranza e in poche settimane lo aveva approvato. Sembrava che in questa legislatura le cose fossero cambiate, che il clima fosse un altro... LEGGI TUTTO

Repubblica.it, video notizia su sciopero della fame LID

Oltre 1.150 adesioni allo sciopero della fame per il divorzio breve

 HomeDa venerdì sera in poche ore quasi 1200 cittadini hanno aderito allo sciopero della fame per il divorzio breve che avrà inizio dalla mezzanotte di mercoledì 5 novembre. Le adesioni sono pervenute esclusivamente dal passaparola sui social network, superato il primo obiettivo delle mille firme puntiamo a raggiungerne nei prossimi giorni almeno 2000 per poi progredire e far sentire la nostra voce ad un Palazzo ormai sordo: oggi siamo una goccia ma domani possiamo essere una rivoluzione a favore del #divorziobreve. ADERISCI ALL'APPELLO

Divorzio breve: sciopero della fame dalla mezzanotte del 5 novembre

 Vogliamo il divorzio breve subito!Questo Appello ha lo scopo di far approvare al più presto una legge sul divorzio in Italia che ne riduca i tempi ed i costi sia per il cittadino che per lo Stato. Aderisco allo sciopero della fame che inizierà dalla mezzanotte del 5 novembre 2014 per almeno un giorno affinché il Senato della Repubblica italiana approvi la riforma del divorzio (c.d. “divorzio breve”) impegnandosi a portare avanti senza indugi e senza ulteriori ritardi i lavori al fine di consentire agli italiani di avere una disciplina dello scioglimento del matrimonio simile agli altri paesi europei. ADERISCI

Governo, insofferenza NCD blocca il divorzio breve, ne abbiamo parlato con Cappelletti e Filippin

 ImmagineIl divorzio breve viene espulso dal Decreto Legge sulla giustizia civile a causa di insofferenze governative: NCD si mette di traverso e blocca l’iter agevolato. Ne abbiamo parlato in diretta su Radio Radicale con il senatore pentastellato Enrico Cappelletti, in studio, e la senatrice democrat Rosanna Filippin in collegamento telefonico, entrambi membri della commissione giustizia del Senato LEGGI TUTTO

© 2010 - 2017 copyright Divorzio Breve - :elp@