Resoconto seduta del 18 marzo 2014, Camera dei Deputati

Resoconto seduta del 18 marzo 2014, Camera dei Deputati, XVII legislatura, Commissione II Giustizia. Modifiche all'articolo 3 della legge 1o dicembre 1970, n. 898, in materia di presupposti per la domanda di scioglimento o di cessazione degli effetti civili del matrimonio (Seguito dell'esame e rinvio).

Divorzio breve: riprendono i lavori alla Camera? Sembrerebbe di sì, il condizionale è d'obbligo

Martedì 18 marzo convocazione della Commissione Giustizia della Camera, riprende il percorso della riforma del divorzio vincendo questo lungo braccio di ferro la Camera? Così sembrerebbe, il condizionale è sempre d'obbligo in questo caso, vediamo se la Camera si è meritata questa disputa e procederà velocemente verso l'approvazione di un testo.

Radio Radicale: storia ed attualità del divorzio in Italia con Domenico Letizia. Azioni nonviolente per il divorzio breve

Divorzio breve, Enrico Buemi: vogliono insabbiarlo

Divorzio breve, da un mese conteso tra Camera e Senato. Buemi: Vogliono insabbiarlo. Grasso deve decidere sulla richiesta di passaggio alla Camera, ma l’iter è fermo. Più che un’impasse, quella dell’iter del divorzio breve appare ormai una paralisi. Da un mese esatto, infatti, e cioè da quando la presidente della Camera Laura Boldrini ha chiesto al collega del Senato Piero Grasso di lasciare che sia Montecitorio a proseguire il cammino delle proposte di legge in materia, nessuna decisione è stata ancora presa.

Divorzio breve, la resa del Parlamento?

Lettera e-mail inviata a tutti i membri delle commissioni giustizia di Camera e Senato.

Cari senatori, cari onorevoli,
sul divorzio breve sono già oltre 150 le adesioni allo sciopero della fame intrapreso dai cittadini affinché il Parlamento, senza ulteriore indugio, riprenda la discussione sulla riforma arenatasi tra le commissioni  giustizia di Camera e Senato.

Divorzio breve: 111 adesioni allo sciopero della fame

Dichiarazione di Diego sabatinelli, Segretario della Lega Italiana per il Divorzio Breve:
"Sono già 111 le adesioni allo sciopero della fame di almeno un giorno affinché il Parlamento, senza ulteriore indugio, riprenda la discussione delle proposte di legge sulla riforma del divorzio arenatasi a causa del litigio tra le commissioni giustizia di Camera e Senato. Va ricordato che le commissioni giustizia dei due rami del Parlamento avevano interrotto l'esame delle proposte in attesa di decidere a chi spettasse la precedenza nella discussione. Evidentemente questa scusa, ed il fatto che il nuovo capo del governo Matteo Renzi non ritenga i diritti civili una sua priorità, non tranquillizza i cittadini che sono in attesa di sciogliere il loro vincolo coniugale, oggi con tempi biblici."

Divorzio breve: parlamento ormai ridicolo, inizio azioni nonviolente.

Dichiarazione di Diego Sabatinelli, Segretario della Lega Italiana per il Divorzio Breve:

Mentre impazza il toto Governo, Ministri, Sanremo il Parlamento offre il peggio di sé. Dopo aver diffuso la notizia Urbi et Orbi dell'inizio dei lavori al Senato sul divorzio breve, passa quasi sotto silenzio che per troppo zelo quegli stessi lavori sono stati interrotti.

© 2010 - 2014 copyright Divorzio Breve - :elp@